…sull’illegittimità costituzionale delle pene perpetue (di Claudio Conte)

Sono passati 10 anni da che, l’ oggi dottore Claudio Conte, ci consegnò “sull’ illegittimità delle pene perpetue ” nel carcere di Palmi. Un opuscolo di 14 pagine  che possiamo definire l’ embrione  della tesi che ha studiato sulla propria pelle e su quella dei suoi compagni prima che sulla miriade di testi e sentenze consultate. “Profili costituzionali in tema di ergastolo ostativo e benefici penitenziari” è molto di più di una tesi di laurea. Accanto al valore scientifico e giurisprudenziale mette quello dell’  uomo  consapevole dei propri errori che smaschera le contraddizioni di uno  Stato parimenti criminale.
Perché con l’ ergastolo ostativo sei colpevole per sempre. Non basterebbero le sette vite dei gatti per arrivare vivo al 31/12/9999 ossia la data con cui i sistemi informatici hanno sostituito il MAI sul certificato di detenzione . MAI, PER SEMPRE.
Mai, un avverbio che nega l’ art. 27 della Cost. e il futuro delle persone per sempre annullando, di conseguenza, anche la pretesa funzione rieducativa del carcere.

Associazione yairaiha onlus

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *