Nuovo stadio a Roma: nove arresti. E a Cosenza?

Nuovo stadio a Roma. Arrestate nove persone nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Roma con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro il Comune.

Arrestato l’imprenditore Luca Parnasi, proprietario della società Eurnova, Luca Lanzalone, l’attuale presidente Acea (società mista di cui il Comune detiene la maggioranza delle quote) che ha seguito la vicenda in veste di consulente per la giunta pentastellata guidata da Virginia Raggi, l’ex assessore regionale all’Urbanistica Michele Civita (Pd), il vicepresidente del Consiglio Regionale, Adriano Palozzi di Forza Italia.  Indagato anche Paolo Ferrara, il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Campidoglio.

Bloccato l’investimento di circa un miliardo di euro. Ancora siamo solo all’inizio e non si conoscono nel dettaglio le motivazioni ma chi ben comincia è a metà dell’opera!

Questo accade a Roma. E a Cosenza? Cosa sarà del progetto del nuovo stadio della compagine bruzia? Un tempio dello sport nostrano o un’ulteriore colata di cemento speculativa?

Tempo fa abbiamo provato a sbrogliare la matassa della questione del finanziamento del nuovo stadio in due articoli:

Appunti per una riflessione collettiva sulla prossima grande opera: lo Stadio. (n° 1)
Appunti per una riflessione collettiva sulla prossima grande opera: lo Stadio. (N° 2)

Buona lettura….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *