COZZO CERVELLO RELOADED: SALVIAMOLO!

Senza mezzi termini, l’amministrazione comunale di Paola ha mentito!

A distanza di quasi un anno dalle dichiarazioni rilasciate dal Sindaco ai microfoni di Rai 3, il Comune di Paola ha deciso che Cozzo Cervello dovrà essere disboscato.

Questo taglio, chissà perché, “s’ha da fare”.

Oltre 2.000 alberi saranno rasi al suolo, di cui buona parte andrà ad alimentare quelle centrali a biomasse che, complici gli incentivi pubblici, stanno generando un’economia del legno tutto fuorché sostenibile e i cui effetti sono già fin troppo visibili nelle martoriate montagne calabresi.
Un danno incalcolabile per l’ambiente e per la salute delle persone, oltre che una mossa pressoché inutile e senza valore aggiunto alcuno dal punto di vista delle finanze comunali.

Cozzo Cervello, così come il resto delle nostre montagne, negli anni ’50 è stato oggetto di un finanziamento da parte della Cassa per il Mezzogiorno per la riforestazione.
Una barriera naturale di alberi per prevenire il dissesto idrogeologico, frane e smottamenti in grado di mettere seriamente in pericolo la vita dei cittadini.
Occorre fermarli finchè siamo in tempo.
L’amministrazione comunale non distruggerà Cozzo Cervello!

Salviamo Cozzo Cervello

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: