DALLE PIAZZE E DALLE OCCUPAZIONI AI CAMPI DA CALCIO

CUSENZA MMISHKATA CONTRO RAZZISMO E CALCIO MODERNO!

In occasione de “ La domenica del Villaggio”, organizzata dal Comitato di quartiere di Villaggio Europa, si è svolta, domenica 25 Settembre, una partita amichevole tra la Polisportiva Cusenza Mmishkata e l’AS Europa, rappresentativa del quartiere. L’ intera giornata è stata dedicata allo sport popolare, fin dalla mattina ci sono state dimostrazioni di “ Boxe” ad opera della Boxe Popolare di Cosenza, che a breve insieme al Rialzo, al Conasp, alla Brutium Cosenza e alla Mediterranea, ospiterà il Meeting Nazionale dello Sport Popolare. Un fenomeno in crescita quello dello sport popolare all’interno della nostra area urbana, tutte le esperienze da qualche tempo a questa parte, hanno iniziato a dialogare, a conoscersi ed a connettersi e il Meeting dello Sport Popolare, in programma dal 21 al 23 Ottobre, sarà una grandissima occasione per promuovere lo sport dal basso e i modelli di autogestione e di integrazione.

Cusenza MMishkata è un entità non costituita, una specie di spettro che si aggira per l’ area urbana, che appare e scompare lasciando delle tracce ribelli. Da Mendicino a Rende, passando per i campetti abbandonati di Cosenza, tanti sono stati gli incontri affrontanti, tutti con la stessa parola d’ ordine: DIAMO UN CALCIO AL RAZZISMO!

l-php

Cusenza Mmishkata è un po’ come Cosenza Antifascista, tutti coloro i quali si rivedono negli ideali antifascisti e antirazzisti ne possono far parte. Il calcio è il mezzo per prendere a pallonate ogni forma di discriminazione e per denunciare le condizioni di abbandono in cui versano tanti impianti sportivi del nostro hinterland. Il calcio come forma di aggregazione meticcia e socialità dal basso, proprio come accadeva quando da bambini rincorrevamo i Super Santos o i Tango per i nostri quartieri, e tornavamo a casa con le ginocchia sbucciate o pieni di fango. Un calcio che ci rimanda alla testa “El Futbol Rebelde” praticato dall’EZLN, emblematica la partita che i guerriglieri zapatisti giocarono con tanto di passamontagna, nel Marzo del 1999, per difendere la loro terra. Tutto ciò si contrappone a quelle che sono le logiche di lucro e di competizione messe in campo da molte scuole calcio. Oltre ai prezzi altissimi per le iscrizioni, che ovviamente le fasce popolari non possono permettersi, ti fanno giocare solo se sei abbastanza forte, altrimenti vieni semplicemente scartato e se ti va bene giocherai qualche minuto della partita meno importante.

Cusenza Mmishkata rappresenta la Cosenza Sotterranea, la Cosenza Autonoma e Meticcia delle lotte sociali che ogni giorno resiste, crea spazi di contropotere e conflitto in un territorio schiavo della speculazione edilizia e della malapolitica. Siamo gli stessi che durante la settimana viviamo i quartieri della nostra città, le scuole, le università, i centri sociali, le occupazioni abitative. Dallo stare fianco a fianco, incordonati per riprenderci ciò che quotidianamente ci è negato, al lottare su un campo di calcio per guadagnare metri e arrivare a segnare, il passo è sottile. La costante rimane sempre una, la voglia di sovvertire il mondo di sopra vivendo le nostre vite nell’edonismo della militanza!

Politici corrotti, palazzinari, razzisti e fascisti

VI PIGLIAMU A PALLUNATE!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: