La continua odissea dei cittadini di cosenza vecchia

Continua inesorabile l’odissea quotidiana vissuta dai cittadini del Centro Storico.

Per alcuni è diventata una routine, un mantra, sentir parlare delle mille peripezie che gli abitanti della città vecchia subiscono da anni. Per i diretti interessati, invece,una convivenza ormai insopportabile. Una cronaca giornaliera che parla di problemi e disagi, un susseguirsi di eventi gravi e preoccupanti, questo è ormai diventato lo standard di vita di chi lo abita.E così se un mese fa parlavamo dei rischi legati ai crolli e dell’abbandono dei rifiuti, nonché di un sistema di raccolta non del tutto funzionante, una settimana fa di un forte disservizio per quanto riguarda l’erogazione dell’acqua, oggi sono arrivate decine di segnalazioni che riguardavano l’ostruzione dei canali di scolo e la rottura di diverse fogne. Ciò ha causato torrenti corposi in alcuni vicoli della città antica, trasformando le gradinate in vere e proprie cascate. Alcune fogne rotte e danneggiate ormai da mesi hanno favorito il tutto.
Siamo consapevoli che Cosenza Vecchia non si riscostruirà in un giorno, ma alcune questioni non possono aspettare più ne i tempi della burocrazia ne la volontà della giunta comunale. Chiediamo interventi di manutenzione concreti per permettere a chi vive la città di affrontare con un minimo di tranquillità il prossimo inverno. Non si scherza più sulla pelle dei cittadini ! Infine invitiamo tutti i cittadini a continuare ad esprimersi e mettersi in gioco per risollevare le sorti della città vecchia. Solo uniti possiamo uscire dalle macerie. Costruiamo autonomia e partecipazione, e laddove le istituzioni venissero a mancare costruiamo alternative.

Comitato di quartiere Piazza Piccola

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: