La vera accoglienza è un’altra cosa

Dopo la grande presenza in piazza di ieri pomeriggio della Cosenza solidale conclusasi positivamente per poi riesplodere tra il balletto della Prefettura ed il balbettio dell’amministrazione comunale, oggi migranti e attivisti, dopo la notte passata nel Centro Sociale Rialzo, sono tornati a chiedere ostinatamente una soluzione per gli oltre 30 ragazzi curdi e pakistani. Prima, in mattinata, sostando di fronte alla Questura, intenta a effettuare controlli incrociati sulla posizione dei rifugiati, poi, nel pomeriggio, presidiando il Comune. Attorno alle ore 18, il sindaco Occhiuto, sotto pressione del Comitato Prendocasa, ha concesso un incontro. Una delegazione di compagni e rifugiati ha dialogato per oltre un’ora con il primo cittadino. Occhiuto si è impegnato a collocare i rifugiati in un ostello del Centro Storico. Certamente e’ una soluzione tampone molto precaria e che, naturalmente, non ci soddisfa. Il sistema di accoglienza deve uscire dall’emergenzialita’ programmando risorse e soluzioni strutturali che eliminino le zone d’ombra, gli alberghi lager e la speculazione sulla pelle dei migranti gestita dagli amici degli amici. Da domani torneremo a chiedere queste soluzioni alle istituzioni preposte, Prefettura in primis, che hanno gestito malissimo questa situazione trincerandosi dietro la buroctazia, le leggi ed i divieti, dimenticando che si trattava di esseri umani senza un letto su cui dormire. Prefettura, Ministero e Avvoltoi vari, sappiate che la partita è aperta e che siamo determinati a giocarla fino in fondo. In attesa di una risposta definitiva…..fino alla vittoria, quella vera.

Print Friendly, PDF & Email

1 thought on “La vera accoglienza è un’altra cosa

  1. Pingback: gay dating

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: