L’ITALIA ADERISCE AL PATTO EUROPEO PER LA PLASTICA

E’ recentissima la notizia che l’Italia è tra i Paesi aderenti al Patto europeo per la plastica. Un patto che implementa le strategie sulla plastica, per accelerare sul riuso e il riciclo e attuare una transizione più rapida verso l’economia circolare.

Sono quattro gli obiettivi principali:
La progettazione circolare di prodotti e imballaggi in plastica;
• L’uso responsabile della plastica;
• Il riciclo delle materie plastiche;
• L’uso di plastica riciclata.

Con l’adesione al Patto, i governi si impegnano a investire nelle infrastrutture di raccolta e riciclo di rifiuti, prevedendo politiche fiscali di sostegno, sensibilizzando i consumatori. In un contesto che vede il proliferare di iniziative nazionali e internazionali sul tema, l’approccio del Patto è costituire una coalizione di attori pubblici e privati in prima fila nella lotta all’inquinamento legato alla plastica che assumano impegni di natura volontaria, ma quantificabili ed estremamente ambiziosi rispetto a quanto già contenuto negli attuali riferimenti normativi comunitari.
Già nella “legge clima” il Governo aveva introdotto la possibilità di installare le macchinette mangia plastica ed istituito un credito di imposta per le imprese che producono con imballaggi #PlasticFree.

Si spera che questi protocolli non rimangano pie intenzioni e vuoti proclami ma facciano diventare concretamente l’Europa e l’Italia realtà virtuose sul tema del riciclo. L’ecosistema ne ha urgente bisogno!

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: