SALVIAMO COZZO CERVELLO: GLI SVILUPPI

Qualche settimana fa abbiamo appreso dall’albo pretorio comunale di Paola che l’Amministrazione ha optato per la sospensione del bando di taglio del lotto boschivo di Cozzo Cervello, restituendo alla ditta boschiva i soldi versati.

Considerato che ciò è avvenuto in tempi quanto mai delicati come quelli a ridosso delle elezioni, abbiamo deciso di aspettare l’esito delle medesime consultazioni per il rinnovo del Consiglio regionale prima di dire la nostra ed evitare così di innescare polemiche o cadere in inutili strumentalizzazioni.

“Sospensione” non vuol dire “revoca”… questo è chiaro! tuttavia continuiamo a sperare nel buon senso di chi ha responsabilità di governo, del nostro futuro, della salvaguardia di un’intera collettività.

Gli interrogativi restano ed è importante per noi a questo punto rivolgere direttamente un invito ai cittadini ad interessarsi in prima persona delle proprie comunità, evitando di delegare sempre ad altri le decisioni che contano.

Del resto, i segnali che ormai si opera in un campo di sfruttamento delle risorse naturali e non già di tutela sono sempre più evidenti.
Gli esempi di tagli e scempi non si contano più e spesso questi avvengono persino in aree protette nel disinteresse generale.

Ecco perché non possiamo più far finta di non vedere… non possiamo più girarci dall’altro lato❗

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: