Cosenza: Il Centro Storico è chiuso!

Un’auto della polizia municipale ed un nastro rosso e bianco ne precludono l’accesso. L’arteria principale, Corso Telesio, non può essere temporaneamente (?) percorsa perché un balcone è crollato.

Per fortuna non si registrano danni a persone ma cosa sarebbe accaduto se un bambino fosse transitato di lì?

La poca attenzione, l’incuria,  che da decenni la politica tutta ha riservato nei confronti del cuore pulsante della città, del luogo che più di tutti ne conserva la memoria storica e l’identità, ora presenta il suo conto fatto di piccoli e grandi crolli.  Un degrado totale.

L’immagine di Corso Telesio transennato è ancora una volta emblematica di una politica assente che pensa al turista piuttosto che all’abitante. Gli unici progetti degni di rilievo sul Quartiere vanno dai Temporary Shop – un flop clamoroso – alla progettazione di Museo d’Alarico e Ovovia. Tutto ciò mentre le case e gli edifici storici crollano, mentre la popolazione del quartiere non gode di nessun servizio, mentre la situazione reddituale e lavorativa degli abitanti è sempre più drammatica.

Anche il ragionamento tortuoso sull’utilizzo dei 90 milioni di euro che dovrebbero piovere su questa parte della citta dei bruzi sembra bloccarsi ed incepparsi su problemi di convenienza e di priorità.

Meglio investirli nei monumenti, nelle chiese e negli edifici pubblici che nel tempo hanno già avuto la loro dose di manutenzione ordinaria e straordinaria o trovare il modo per agevolare una ristrutturazione più complessiva delle case magari partendo da studi sul campo che realizzino una lista delle priorità?

Cosa accadrà se il prossimo crollo non sarò quello di un balconcino ma di un intero palazzo com’è già  successo nel recente passato? Cosa si farà al prossimo incendio dovuto agli impianti fatiscenti? Come si agirà alla prossima pioggia che allagherà le strade trasformandole in piccoli torrenti impetuosi? Cosa visiterà il turista oltre il fantasmatico Museo di Alarico se tutto il resto, nel frattempo, sarà crollato? Cosa si vedrà dalla futuristica ovovia? Solo macerie!

MALANOVA VOSTRA!

DOCUMENTO

Comitato Piazza Piccola1

Un altro crollo, uno al giorno. Mentre il resto della città se ne fotte usandoci come set per le loro foto da cartolina, per sentirsi più pop e radical chic. Mentre l’amministrazione comunale, regionale e nazionale continuano a chiacchierare, continuano a litigarsi su qualcosa che dovrebbe essere ovvio, ovvero : Messa in sicurezza del Centro Storico ORA E SUBITO, prima che qualcuno muoia.

#QUESTOPOSTONONDEVEMORIRE

VIDEO

https://www.facebook.com/comitatopiazzapiccola/videos/302417370685119/

Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: