Ultrà Cosenza 1978 occupano spazio abbandonato in città

NOI ABBIAMO BISOGNO DI UNO SPAZIO ED UNO SPAZIO HA BISOGNO DI NOI

Siamo la “Cosenza Ultrà” innamorati dei colori e della nostra città, etichettati dallo Stato come pazzi delinquenti e criminali, solo perché liberi e indipendenti.
Da anni coloriamo gli stadi di tutta Italia, portando ideali di condivisione e solidarietà;
leggi speciali e decreti antiviolenza hanno cercato di abbattere un movimento che tante generazioni hanno vissuto trovandovi sempre motivi di emancipazione sociale e culturale. Tanti nostri fratelli vivono oggi limitati nella libertà personale; multe, daspo etc etc sono solo pochi esempi delle miriadi di azioni repressive che avvengono continuamente nei nostri confronti.
Nonostante tutto questo abbiamo deciso di resistere e combattere le leggi cd “antiviolenza” continuando ad essere presenti negli stadi e nelle curve, affrontando le trasferte, facendo anche scelte sofferte come la sottoscrizione della tessera del tifoso.
Ma pensiamo che lo stadio, la curva, sia la nostra casa e non intendiamo cedere, anzi pensiamo che i nostri valori debbano stare dentro e fuori dallo stadio, partendo dai quartieri della nostra città per trasmettere quei valori che negli anni ci hanno contraddistinto.
Per questo oggi abbiamo deciso di riprenderci uno spazio abbandonato ed inutilizzato per costruire un luogo dove poter divulgare e nostre passioni e tramandare i veri ideali ultrà; uno spazio da cui far partire progetti culturali e sociali per la nostra città; uno spazio per incontrarci, confrontarci e condividere momenti di aggregazione; uno spazio per organizzare la nostra vita sociale che sia luogo di riscatto…per la città e nella città.
Questo spazio e questo quartiere lo conosciamo bene, tanti di noi sono cresciuti qui, hanno giocato nello storico campetto della scuola, ne conosciamo le difficoltà sociali e strutturali, conosciamo le sue strade e i suoi problemi ed è proprio da qui che vogliamo partire…dalla cura e dall’amore per il posto in cui viviamo.
Ed è da qui che vogliamo continuare il nostro “Red&Blu Tour”, trasmettendo la voglia di aggregazione e condivisione che da sempre anima la nostra Curva Sud.
Molte sono le idee e qualcuna sta già diventando un vero e proprio progetto di riqualificazione:
abbiamo intenzione di bonificare tutto lo spazio, esterno ed interno, abbandonato a se stesso (tranne, ovviamente, durante la campagna elettorale quando le promesse di recupero, poi completamente disattese, vanno a josa) ricolmo di siringhe, molte addirittura con l’ago scoperto, nascoste pericolosamente sotto il fogliame;
abbiamo avviato un rapporto di collaborazione con il “Comitato Rivocati” che a breve ci porterà a realizzare uno spazio giochi esterno (il campetto antistante deve essere completamente ripulito da sporcizia varia e siringhe abbandonate) ed uno spazio interno che attrezzeremo con libri e giochi per consentire a tutti i bambini del quartiere di usufruirne in modo totalmente gratuito;
abbiamo intenzione di creare una biblioteca ultrà (cartacea e digitale) coinvolgendo tutte le entità del panorama nazionale;
abbiamo intenzione di organizzare convegni, incontri, raduni e tutte le iniziative utili al raggiungimento dei nostri obiettivi di condivisione e socializzazione;
abbiamo intenzione di interagire con tutte le entità, costituite o no, che abbiano a cuore come noi le sorti della nostra città e del suo patrimonio storico e culturale;
abbiamo intenzione di creare uno spazio musicale/artistico per tutte le piccole realtà del territorio che vogliono far conoscere la loro arte;
abbiamo intenzione di creare uno spazio radio/video sul web che riporti tematiche sociali, del mondo ultrà ma che sia anche uno spazio aperto per tutti.
Siamo pronti e felici ad accogliere qualunque eventuale sostegno, sia di ordine materiale che di idee, che possa arrivare….da qualunque parte esso arrivi.
Questo è che quello che vogliamo e questo è quello che faremo, con l’aiuto di tutti!
VIVERE ULTRA’ PER VIVERE
Ultrà Cosenza Curva Sud

Print Friendly, PDF & Email

1 thought on “Ultrà Cosenza 1978 occupano spazio abbandonato in città

  1. Pingback: xray gay chat

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: