Lettera aperta del Comitato Piazza Piccola all’amministrazione comunale

Il Comitato di Quartiere “Piazza Piccola” che, da mesi, tenta di dare una risposta allo stato di degrado, abbandono e precarietà in cui versa il Centro Storico di Cosenza, ha deciso di rivolgersi direttamente alla neo-eletta Amministrazione Comunale per richiamare l’attenzione sulla latitanza istituzionale all’interno del quartiere, i cui palazzi pericolanti (a seguito dei crolli del maggio dello scorso anno) non sono ancora stati messi in sicurezza.

Di seguito il testo integrale della lettera aperta indirizzata al Sindaco e all’Amministrazione Comunale:

Al Sindaco di Cosenza e all’amministrazione comunale

 

A distanza di quasi un anno dal crollo di uno dei palazzi pericolanti di via Bombini nel centro storico, ci vediamo costretti a denunciare la discriminazione sistematica delle sorti della città vecchia e dei suoi abitanti. Dopo mesi di inerzia istituzionale, a seguito di diverse mobilitazioni e blocchi del comitato, l’amministrazione aveva (finalmente!) messo in sicurezza l’area, evacuato le famiglie residenti a rischio e iniziato i lavori di rimozione delle macerie e demolizione delle parti pericolanti. A differenza di altre opere in corso in città, con la caduta della giunta, i lavori di via Bombini si sono fermati determinando un notevole disagio sia nelle famiglie che da novembre ancora non possono rientrare nelle loro case oltre che lasciare una parte del quartiere, che ricordiamo essere tra quelli a maggiore densità demografica, in stato di totale degrado e abbandono.

Chiediamo una risposta immediata  sullo stato attuale dei lavori.

Chiediamo al Sindaco che i lavori vengano ripresi al più presto atteso che le prime certificazioni dei vigili del fuoco e della protezione civile, attestanti la pericolosità di questi palazzi, risale al 1975 e nel corso degli anni è stata rinovellata, anche se ignorata completamente fino al crollo del maggio dello scorso anno ed agli ulteriori cedimenti di novembre che hanno portato (meglio tardi che mai) l’amministrazione e la protezione civile ad adottare un provvedimento d’urgenza (dopo 40 anni!).

Auspichiamo di non dover essere costretti a ritornare in piazza per la ripresa dei lavori ma che possano riprendere ed essere portati al termine nel più breve tempo possibile affinché le famiglie evacuate possano rientrare nelle proprie abitazioni e il quartiere riacquistare decoro e vivibilità.

Comitato di Quartiere Piazza Piccola

10 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: