Malanova.info

Basilicata: grave episodio di intimidazione su eolico selvaggio

Abbiamo appreso questa mattina dagli organi di stampa di un gravissimo atto di intimidazione ai danni di un cittadino lucano il dott. Straziuso. Lo stesso da mesi si occupa di denunciare in totale solitudine il controllo sulla regolarità in merito alle installazioni di pale eoliche. Non sappiamo se tale atto intimidatorio è direttamente collegato all’affare eolico, saranno gli inquirenti a […]

Continua a leggere

R.A.S.P.A.: IL METODO DELLO SCIACALLO

Questo comunicato ha una premessa. R.A.S.P.A. è un gruppo organizzato di persone che opera in due direzioni. Da un lato, cerca di influenzare dall’esterno le istituzioni (i rappresentanti del potere legislativo, esecutivo, delle Authority e delle pubbliche amministrazioni) per favorire gli interessi e i beni della comunità; dall’altro, cerca di colmare il vuoto di informazione riguardo a tali interessi e […]

Continua a leggere

Quale nauseabonda olla podrida! Su petrolio e deficit di politica nell’Italia di oggi

Dormiveglia Il sonno tarda a venire poi mi raggiungerà senza preavviso. Fuori deve accadere qualche cosa per dimostrarmi che il mondo esiste e che i sedicenti vivi non sono ancora tutti morti. Gli acculturati i poeti i pazzi le macchine gli affari le opinioni quale nauseabonda olla podrida! E io lì dentro incrostato fino ai capelli! Stavolta la pietà vince […]

Continua a leggere

Levi, Calvino e la fine, eternamente differita, dell’età dell’amianto

Fin dai primi anni del secolo scorso l’Italia si garantiva una quantità enorme di fibra d’amianto (detto anche asbesto) estraendola dalla cava del Monte San Vittore, ancora negli anni Ottanta la più grande d’Europa. Ci troviamo nelle Valli di Lanzo, in Piemonte, a circa un chilometro da Balangero, a meno di un’ora di auto da Torino. Si pensi che, già […]

Continua a leggere

La Calabria abbandonata, una questione nazionale

Il dramma di una politica focalizzata sui risultati immediati, sugli interessi privati e sull’occultamento dell’informazione ha fatto sì che l’Alto Ionio calabrese, ancor più rispetto  a gran parte del Meridione, si trovi in una condizione quasi irreversibile di debolezza. In ragione di ciò, questo territorio è costretto a sottostare a un evidente regresso civile che al mostruoso, all’informe, alla distruzione […]

Continua a leggere