Soumaila uno di noi. Schiavi mai.

Soumaila Sacko è stato ammazzato come un animale in terra di Calabria. Terra di accoglienza e di Riace, di tanti orgogliosi Zero. Un’esecuzione, non un regolamento di conti o l’eccesso di chi difende la propria casa perché sorpreso a rubare, come certo giornalettismo vuole far passare. No, la mano che ha sparato su Soumaila è la mano di uno dei […]

Continua a leggere

Comunicato stampa USB su trasferimento Tendopoli San Ferdinando

Nuova tendopoli a San Ferdinando, il Coordinamento dei lavoratori agricoli: “Servono vere soluzioni abitative” La decisione della costruzione dell’ennesima tendopoli nasce come cita la nota odierna della stessa Prefetto di Reggio Calabria con “Protocollo operativo sottoscritto il 19 febbraio 2016 tra la Prefettura, la Regione Calabria, la Provincia di Reggio Calabria, la Croce Rossa Italiana, i Comuni di San Ferdinando […]

Continua a leggere

Contro i ricatti padronali. Reddito lavoro dignità

USB Cosenza esprime piena solidarietà al Sasha Colautti, operaio dello stabilimento triestino della Wärtsilä, che dopo il rientro in fabbrica dal distacco sindacale ed il passaggio da Fiom ad USB si è visto recapitare dalla direzione una conunicazione di trasferimento con effetto immediato dal sito di Trieste a quello di Taranto. Sasha ha avvisato i colleghi dell’accaduto e subito dopo […]

Continua a leggere

Giovanotto…documenti

Come ha ben raccontato Claudio Dionesalvi nel suo editoriale del 26 marzo, in italia l’unica politica preventiva messa in atto dal governo è quella poliziesca contro i movimenti. I fatti di sabato scorso e dei giorni subito successivi, sono la dimostrazione di un inasprimento delle misure repressive e dei dispositivi di controllo sociale nei confronti dei militanti dei movimenti sociali […]

Continua a leggere

MORIRE DI PRECARIETA’

Di seguito la lettera di Michele, il giovane friulano che il 31 gennaio scorso ha deciso di compiere il gesto estremo di toglersi la vita perche stanco della precarietà che ha caratterizzato la sua (troppo breve) esistenza. Michele ci consegna in questa lettera tutta la rabbia, la frustazione, che è quella poi di un’intera generazion,e che non ne può può […]

Continua a leggere