IPCC: il cambiamento climatico e le città (III)

…contiua da IPCC: il cambiamento climatico e le città IPCC: il cambiamento climatico e le città (II) Le città hanno il potenziale per migliorare la fattibilità di percorsi per raggiungere l’obiettivo di limitare a 1,5 °C il riscaldamento globale. Esempi di azioni di mitigazione urbana che al momento hanno un’elevata fattibilità interagendo su più dimensioni sono: il fotovoltaico solare e […]

Continua a leggere

IPCC: il cambiamento climatico e le città (II)

…continua da IPCC: il cambiamento climatico e le città La riduzione del riscaldamento globale a 1,5 °C richiederà rapidi progressi nel modo in cui le società si sviluppano soprattutto in quattro macro sistemi: energia, uso della terra ed ecosistemi, città e infrastrutture, industria.  Il sistema urbano è il luogo dove operare le transizioni necessarie che richiederanno competenze, livello di governance […]

Continua a leggere

IPCC: Il cambiamento climatico e le città

L’IPCC (panel intergovernativo per i cambiamenti climatici) ha redatto una relazione speciale sul riscaldamento globale di 1,5 °C (SR1.5) basata su una valutazione di oltre seimila articoli e documenti scientifici recenti, attraverso tre cicli di revisione e risposte a oltre quarantamila commenti di cittadini, governi, organizzazioni non governative, città, reti, società civile ed esperti di tutte le regioni del mondo. […]

Continua a leggere

Capitale simbolico della città, monopolio e nuove lotte

di David Harvei, Città Ribelli   Per quanto risibile possa apparire un simile giudizio, se si riflette su come l’Europa tenti di ridisegnare se  stessa seguendo standard disneyani – e non soltanto a beneficio dei turisti americani – a emergere è un quadro davvero preoccupante. Tuttavia, e qui sta il cuore della contraddizione, più l’Europa si disneyfica, meno resta unica […]

Continua a leggere

Mov14luglio: Certe volte bisogna dar retta alla realtà

di Arturo LAVORATO Movimento 14 Luglio perché credo che il movimento 14 luglio debba costruire un’amministrazione comunale democratica e popolare. Essere via vuol dire parlare senza fare. Per questo vi ringrazio in anticipo se vorrete tenere in conto quello che scrivo ora, ma non lo dò per scontato. Le cose cambiano. Questa è la premessa. Essere coerenti non vuol dire […]

Continua a leggere

Comitato di Quartiere Tufello

DIRITTO ALLA CITTA’ RIBELLE contributo tratto da: romalevante.info La redazione di Levante con l’intervista al Comitato di quartiere del Tufello da avvio ad un ciclo di articoli alla scoperta dei Comitati di quartiere contro gli sfratti nelle case popolari. Come abbiamo descritto nell’articolo precedente, nel quadrante est della città non solo sono presenti la maggior parte degli agglomerati delle case […]

Continua a leggere

ALCUNI PUNTI PER UN PERCORSO CONDIVISO PER RIPRENDERSI INSIEME LA CITTA’

contributo al dibattito sul “Diritto alla Città Ribelle” di Carlo Cuccomarino Le nostre città sembrano essere intensamente attraversate, in questa fase storica, da  processi e pratiche di appropriazione e riappropriazione dei luoghi, dei propri contesti di vita. Si tratta, in realtà, di esperienze molto diverse tra loro: dagli spazi verdi autogestiti, agli usi temporanei di spazi abbandonati, all’utilizzazione degli spazi […]

Continua a leggere

HARVEY: Le questioni dei beni comuni

Le questioni dei beni comuni, dobbiamo concludere, sono contraddittorie e quindi sempre contestate. Dietro le contestazioni si celano interessi sociali e politici in conflitto. Del resto, come ha osservato Jacques Rancière, «la politica è la sfera di attività di un comune che può essere solo conflittuale». Alla fine, chi studia queste situazioni si trova di fronte a una decisione semplice: […]

Continua a leggere

Diritto alla città e beni comuni

Il concetto di “diritto alla città” trova oggi forti legami con le riflessioni sui beni comuni in  ambito urbano. Prima di tutto per quello che riguarda il pensare che tutta la città dovrebbe essere costruita sulla base del collettivo, dell’uso e dell’opera (comuni sia al concetto di beni comuni, sia al concetto di diritto alla città). Tuttavia è possibile individuare […]

Continua a leggere

DIRITTO ALLA CITTA’ RIBELLE (cit.)

“Il diritto alla città è un diritto collettivo (in quanto la città è costituita in egual misura da spazio e relazioni sociali), di secondo livello (in quanto racchiude in sé diversi diritti, come quello all’abitazione, al gioco, alle opportunità), rivendicativo (non solo perché collettivo, ma perché si basa sull’uso e sull’appropriazione, ovvero sulla possibilità di utilizzo di un bene indipendentemente […]

Continua a leggere