L’ISDE (MEDICI PER L’AMBIENTE) ADERISCE ALLO SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA

Medici per l’Ambiente: aderiamo allo sciopero globale per il clima di domani e chiediamo al Governo e al Parlamento italiano di dichiarare lo stato di emergenza climatica

L’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente- ISDE Italia aderisce al secondo sciopero globale per il Clima, iniziativa che avrà luogo domani, venerdì 24 maggio, in tutto il mondo, promossa dal movimento Fridays for Future.
La mobilitazione coinvolgerà soprattutto giovani e studenti, che riempiranno le piazze italiane per chiedere un radicale e deciso cambio di rotta nelle politiche globali sull’ambiente.

Tre anni dopo la firma dell’Accordo di Parigi, infatti, le promesse che sono state fatte devono ancora trasformarsi in politiche concrete. Ci resta poco tempo per evitare che il riscaldamento globale superi i 1.5°C e quindi sia troppo tardi per salvare il nostro Pianeta.

Rilanciamo la richiesta, promossa da centinaia di cittadini e cittadine nelle scorse settimane, al Governo e al Parlamento italiano affinché dichiarino lo stato di Emergenza Climatica. Lo ha già fatto la Gran Bretagna e lo stanno facendo decine di Comuni italiani (in primis il Comune di Milano) e di istituti scolastici di ogni ordine e grado.Con la Dichiarazione, il Governo dovrà riformulare tutti i propri programmi di politica energetica e ambientale in funzione della prioritaria tutela del diritto umano al clima.