Manchester: Mammona è dio e la finanza il suo profeta

No, non è possibile, non è razionale. Nessun Dio potrebbe chiederti di farti saltare in aria portando con te tanti e tante altre. Nessun Dio che ha creato può ordinare la soppressione della sua creatura, così come nessun Padre e nessuna Madre degni di questo nome possono pensare di far del male alla propria carne. Se tu credi che sia un Dio ad averti dato la vita, dovresti anche credere che in qualsiasi momento potrebbe anche togliertela senza richiedere l’ausilio dei Kamikaze.

No, a dire il vero, c’è un dio che comanda i sacrifici umani per placarsi. Si chiama Mammona, il dio denaro, che è implacabile con i suoi fedeli ed insaziabile. Il suo angelo sterminatore si chiama Dominio e non guarda in faccia a nessuno, falciando chi si frappone al suo cammino lasciando sul sentiero morte e distruzione. Alla sua destra siede l’Egoismo ed alla sua sinistra l’Individualismo.

Questo è l’unico dio, il denaro, a cui rendono culto i nostri governi che devono tutelare lo “stile di vita” occidentale. Questo è il dio a cui offrono sacrifici umani coloro  che devono fondare il nuovo dominio del Califfato. Ideologie omicide e tetre che rischiano di far scoppiare questo palloncino fragile chiamato Terra.

Inutile tentare di nascondere tutto sotto il tappeto della guerra di religione. La religione mondiale è unica, quella di Mammona. Mi servono i pozzi petroliferi dell’Iraq? Facile! Invento la palla delle armi di distruzione di massa, la gente si spaventa ed io bombardo le persone inermi per scacciare il fantasma di turno. Mi serve scacciare dall’Afghanistan il pericolo rosso? Allora mi metto dalla parte di Osama Bin Laden, combattente della libertà, lo stesso che pochi anni dopo, non essendo più funzionale al video game globale, diventerà il capo del terrore, spauracchio delle genti. Devo imporre la mia egemonia in Medio Oriente? Allora finanzio le cellule della “resistenza” contro il regime di Assad di cui poi perdo il controllo e diventano ISIS.

Chi fa le spese di tutto ciò è sempre l’umanità che popola il Mondo di Sotto mentre ai vertici si fanno soldi, si rende culto a Mammona. Proprio in questi giorni, ad esempio, Trump è volato in Arabia Saudita. Chi? Trump l’islamofobo? Quello della costruzione dei muri e del divieto di raggiungere gli USA in aereo da alcuni stati islamici? Si, proprio lui, in Arabia Saudita, dove ha firmato accordi economici per centinaia di miliardi di dollari, in prevalenza riguardanti il commercio di armi; armi che poi saranno sganciate sulla popolazione inerme dell’area.

Mammona è dio e la finanza il suo profeta!

Non lasciatevi irretire dalla collaudata retorica “noi il bene, loro il male”. Non pensate che il problema sia qualche sbandato ed invasato che indossa una cintura esplosiva per sentirsi vivo. Non pensate che il “mostro” si annidi qui in mezzo a noi, nelle periferie del Mondo Sottaneo, perché le vere belve albergano nei piani alti, laddove si celebrano le liturgie a Mammona, laddove si studiano le strategie del Dominio favorendo la divisione tra i popoli per meglio comandare e propagandando il verbo dell’Egoismo gaudente ed dell’Individualismo sfrenato.

Comunque la pensiate, da Manchester a Parigi, dalla Siria alla Libia, saranno sempre le loro guerre ma i morti saranno i nostri!

Malanova vostra!

Lascia un commento